/ita/ - Sezione Italiana

Lupi Italiani, Memi Ilari, Ritratti di Rita Ciano, False Bandiere

Server and LynxChan upgrade done. Canary update and a general address soon. -r

Max message length: 6144

Drag files to upload or
click here to select them

Maximum 5 files / Maximum size: 20.00 MB

More

(used to delete files and postings)


In caso di morte apparente della sezione, ripiegate su https://anonfiles.com/72h1G94dpf/


Open file (351.72 KB 1565x1100 2_34-352642688.jpg)
Tabacco & cioccolato. Lupo Lucio 05/06/2023 (Sat) 00:16:45 ID: 8b5da8 No.19553
Il salotto di critica cinematografica e recensioni di /ITA/
Open file (6.88 KB 185x278 After Yang.jpg)
Il Blade Runner ai tempi del petalosismo woke per gli amanti della perfida Albione. C'è pure la citazione delle indagini con l'ingrandimento sulle immagini ma poco altro. Nessuna osservazione sulla società e sul mondo che fanno capolino in maniera assai inquietante ma solo un paio di volte. Ma al prolet del futuro non è dato di farsi domande. Solo accettare il tutto in toni dimessi e neutri pastello senza disturbare i manovratori al potere. A distanza di giorni ci si trova ancora a chiedersi che cazzo si sia visto.
>>19554 >>19553 Eccellenti recensioni, io non guardo molti film ma se continui così ti leggo.
Altra vicenda di storia più o meno inconsistente sulla scia di american beauty con cui ha più di un punto di contatto. Ma alla fine il collasso della civiltà occidentale a partire dal suo ganglio essenziale della famiglia è tutto qui: nella mancanza di un progetto di vita per l'uomo moderno con obiettivi che siano oltre aspettare la morte riducendolo quindi a ripiegare su una versione di "uomini & donne" con gli anziani. Ma scordatevi di trovare profondità del genere in questo film, è roba che ci ho aggiunto io per riempire il vuoto pneumatico che passava su schermo. Nonostante l'assenza di una trama però gli attori si muovono bene negli spazi e il montaggio ha un buon ritmo, per cui il fatto che non sia irritante lo rende già consigliabile.
In alcuni punti ricorda Matrix. No, direi che più che ricordarlo ne cita alcune parti. Forse più di alcune. Forse è anche più che semplice citazione. Vabbé. È Matrix coi treni. Contenti?
>>19587 La storia è la classica "muh ricchi == MALE" ma l'ambientazione è veramente figa. Mi sembra esista un videogioco città-costruzione con la stessa dinamica.
>>19553 Quasi quasi aggiungo anche la mia, anche se è di un film adesso abbastanza vecchio e memato. Guess who's back o in Italiano "Lui è tornato", filmazzo basato :^) sull'omonimo libricino narrante una Storia Alternativa dove per misteri di fede Zio Adolfo si ritrova nella Germania moderna ed usa le sue capacità comunicative e di persuasione per tornare ad essere prima una stella dello spettacolo, poi a governare il paese. Tralasciando le solite argomentazioni petalose, non solo il film è spassosissimo in determinate scene (la parodia di Downfall mi fa ridere sempre) ma è anche doppiato egregiamente, cosa strana considerato che di solito i doppiaggi Italiani sono fatti da tre-quattro attori massimo. È anche interessante perchè sottolinea come alla fine i problemi li crei sempre la società e non tanto la persona in grado di cavalcare i singoli eventi. Dispiace solo l'inaccuratezza storica sulla scena coi cani e sul vero modo in cui è stato eletto. Sembrerebbe che il libro sia un po' più interessante rispetto al film dato che è reso molto più ambiguo il modo in cui Adolfo è tornato nel futuro (non viene specificato se è solo un malato di mente, il vero Adolfo che usa la tecnologia Tedesca o qualche stronzo a caso), ma non l'ho letto quindi [Bello Fidate].
>>19588 In realtà c'è un messaggio più profondo sull'ordine della società per permettergli di andare avanti che in Matrix non c'era che considerava la società come un eterno ritorno ineluttabile a cui necessitavano invece ripartenze da zero o quasi. Qui diventano solo episodi per il controllo della popolazione. Dal punto di vista dell'ambientazione ci sono pro e contro; alcune cose sono migliori, altre peggiori, tipo come facciano a mantenersi i binari da soli. Ma tant'è. resta un filmetto godibile. >>19589 C'è anche la versione italica con il ritorno di Mussolini. Purtroppo evito certa roba perché di questa infinita operazione psicologica per tenerci alla catena in questo eterno dopo guerra ne ho fin sopra i capelli. Per dirne una Jojo rabbit non sono riuscito nemmeno a guardarlo tutto.
>>19589 Lo sapevate? Hitler viveva fino agli anni 80 in giro per il mondo. Probabilmente gli piacevano i sofficini.
Open file (407.04 KB 1024x768 scr (10).png)
https://archive.is/cenuq Se non altro abbiamo il privilegio di scoprire direttamente cosa portò la Germania a bruciare libri e film considerati degenerati e al nazionalsocialismo per sterminare i responsabili di queste mostruosità culturali.
La via repubblicana all'integrazione razziale nel film più repubblicano di sempre. Seppur con l'aiutino di qualche chiesa protestante a dirigere l'operazione e il cui influsso è evidente dalla punta del forcone fino all'impronta dello zoccolo. Ma per il resto c'è tutto: l'importanza della responsabilità personale per i risultati di vita, il modello di società calciatore + velina, il ruolo della donna che ha la famiglia come propria attività principale, il rapporto con le armi, l'attaccamento al territorio e pure il ritratto dei democratici manipolatori a suon di menzogne. Forse un po' troppo smielato ma comunque godibile e almeno ci hanno provato. Di sicuro qualcosa di nuovo se non ne potete più di film sportivi "gon boveri negri ingiusdamende berseguidadi da gaddivo uomo biango" in cui la trama è sempre uguale. Sanfra Bullock c'ha preso pure un oscar ma non è che la sua interpretazione sia chissà che. La parte è talmente stereotipata che sarebbe andata bene chiunque tinta di biondo.
Open file (122.02 KB 880x1024 1684678961947369.jpg)
Eh eh eh
Open file (3.72 MB 406x720 death_to_italy.webm)
Open file (505.05 KB 1920x1080 0bmIS1684800052.jpg)
>>19630 Questo è il futuro che vogliono i globalisti
Open file (59.71 KB 637x800 Biancanegra.jpg)
>Dopo la Sinegretta pure Biancanegra Disney, facce Tarza'
la guerra culturale entra nel vivo con la pellicola sul traffico di bambini e la cospirazione dell'adrenocromo uscita dal quarto canale e sponsorizzata direttamente da Qanon. Sarebbe solo un filmetto a basso costo con relative bassissime aspettative se non avesse subito uno spaventoso fuoco di opposizione, in aperto spregio di ogni effetto Streisand, da parte della stampa dei migliòri tipo Rolling Stones e la Vice sponsorizzata da Soros. Con queste premesse pure l'intasamento di uscite ai botteghini che è arrivato a partorire i meme su Barbenheimeer fa alzare qualche sopracciglio.
>nuovo film, america sotto attacco sai la novità >improvviso attacco alle infrastrutture, coordinato da nemico a livello di potenza straniera, in stile guerra di 5a generazione come preannunciato dal WEF? >prodotto da barack e michelle molto mich e poco elle obama Ah beh questa sì che è nuova https://vigilantcitizen.com/moviesandtv/the-hidden-symbolism-in-leave-the-world-behind-a-disturbing-movie-produced-by-the-obamas/ non intendo guardarlo, per non partecipare a una specie di ansiogeno rito collettivo, ma mi cercherò una recensione particolareggiata, tanto per sapere a cosa si può andare incontro. Resta inteso che un film dove l'esercito di dipendenti dal welfare che sta invadendo gli USA esattamente come qui non è protagonista principale non è realistico.
Open file (25.39 KB 320x480 1611076707-733159752.jpg)
Malato. Stralunato. Assurdo. Se siete di quelli che pensano che una terra possa condizionare la cultura di un popolo, l'Australia potrebbe diventare il vostro nuovo paese cinematografico preferito. E senza dover citare la saga originaria di Mad Max.
>>19755 meno malato ma non tanto normale, full monty scritto decenni prima praticamente, cast oltremodo interessante per i fan degli 80, colonna sonora da top 5% dei musical https://onion.tube/watch?v=86sgBvKRt00
Open file (39.19 KB 343x500 117.jpg)
>>20039 >Finalmente un 007 serio >Non conoscono l'agente 117
>>20040 è il caso di ripostare l'immortale "ho capito, vuoi vedere come trasformo l'agente 007 in due agenti 003 e mezzo" https://invidious.nerdvpn.de/watch?v=_QpL1ry7od8
>>20041 >Agente 117 (parlando con agenti del Mossad): "via su, ammettiamolo, un po' voi ebrei ve la andate a cercare" >Va all'ambascitaa tedesca in Brasile per chiedere se abbiano una lista dei nazisti riparati lì https://invidious.nerdvpn.de/watch?v=0dMRdUMSP3Y In realtà è roba woke che fa ridere ma che lo fa volontariamente, Non è cosa da poco nel panorama attale.
>>20042 Il problema che vedo io è che il rinnovato coraggio di dire la propria contro gli ebrei sembra provenire più che altro da filoislamici (come i woke appunto). Quindi abbiamo i babilonesi (non mi interessa identificarli in realtà, avranno etnia giudaica ma usano gli ebrei come picciotti e scudi umani) che da una parte si fanno attaccare dall'islam e dall'altra parte spingono perché invada l'europa. Quindi il bianco cristiano si trova come la marionetta in centro che prende bastonate da tutte e due le parti, dagli arabi perché satana occidentale, dagli ebrei perché nazista. In pratica è la guerra dei sei giorni su scala globale. Fase uno farsi attaccare fase due contrattaccare come da programma già pianificato fase tre passare per vittime e quindi darsi tranquillamente alla vendetta. Come fa soros con l'italia.
Open file (95.05 KB 888x499 8ggbcb.jpg)
>>20044 >Ancora non ha capito che la guerra in Ucraina sere a tenere occupata la Russia per non farla intervenire in Siria come la volta passata in cui (((l'ISIS))) non riuscì a cacciare Assad. >Si lamenta che la religione sottomarca del giudaismo sia fatta di marionette dei bbrei e che il grande pedofilo oltre Tevere a Roma li inculi quotidianamente. Gli agricoltori andati a leccare lo stivale del tiranno sono già stati sistemati per le feste e le loro proteste finite in cronaca letteralmente dopo Sanremo. Pensare che una razza si svegli nella sua interezza equivale a sperare nel socialismo e nella lotta di classe: si finisce sempre inculati da quelli che si ritengono più furbi. A me vedere i comunisti protestare contro Israelel e dare letteralmente ragione a Hitle diverte sempre.
>>20045 la religione di Abramo è compiuta nel Cristo, nel 33 AD lo scisma dei negazionisti del messia uomo, nel 666 JC lo scisma dei negazionisti del messia dio. Che un cristiano consideri Bergoglio un papa è indice di forte distrazione considerando che la lavanda dei piedi agli immigrati è una dichiarazione di Bergoglio stesso di non essere papa e neanche antipapa (quelli avevano a cuore il potere temporale della chiesa), ma similpapa. La lavanda dei piedi era il gesto di Gesù che dimostrava come la gerarchia della chiesa dovesse essere di servizio, non di arbitrio sui gradi inferiori. Se io sono papa e lavo i piedi a non cristiani vuol dire che considero loro come la mia chiesa, vuol dire che il mio programma è di creare la famosa finta religione mondiale. Così si spiegano gli avvicinamenti a protestanti, gli ecumenismi, etc. etc. Se uno non ci crede sono dettagli di politica. Se uno ci crede direi che il capo ha già fatto ampiamente capire quanto è contento della cosa col fulmine su san pietro quando ratzy si è autosospeso, col crollo in diretta tv ad assisi (non è un segno che una basilica crolli, ma che lo faccia la basilica simbolo dell'ecumenismo mentre una troupe sta filmando eh direi), col crollo della croce di JPII su un disabile.
>>20051 >la religione di Abramo è compiuta nel Cristo Mi ha sempre affascinato la comunicazione cristiana fatta di parole di nessun significato inframezzate di Cristi, Madonne, santi, papi chiese e quant'altro possa rientrare nel loro pantheon monoteistico allargato. Ma tu ti sei chiesto che cazzo significhi che "una religione si è compiuta"?
>>20056 Anche lo spirito santo, non vorrei dimenticare qualcosa fuori dalla religione "dell'unico dio".
>>20057 >muh dio è uno come stavo dicendo l'errore è logico non teologico: non sai contare. Sei in buona compagnia, pensa a tutti gli islamici. Unico -> riferito a uno -> privo di separazione. La separazione è un concetto che richiede una topologia e la topologia che fa parte della nostra esperienza si chiama spazio. Teologicamente parlando ci sono tre piani, divino ineffabile, spirituale parte del creato ma poco soggetto allo spaziotempo, materiale ovvero lo spaziotempo. Non puoi contare nel dominio di DIo perché lo spaziotempo fa parte della creazione. Non puoi contare nel dominio spirituale perché non siamo riusciti (ancora) ad indagarlo in maniera scientifica. Rimane il dominio dove il concetto di Uno è definito perché tramite lo spazio possiamo distinguere tra uno due e molti, e Cristo nel nome rappresenta la specialità. Caso vuole che il padre non dica "io sono uno", che comunque non sarebbe sbagliato se rivolto alle creature, parlando dal loro punto di vista. Ma dice io sono il tuo dio e non avrai altro dio all'infuori di me. Caso vuole che non diciamo Credo che dio sia uno, ma credo in un solo dio (trino), ovvero sottolineo che l'unicità riguarda me e non la natura del dio Sulla questione Madonna santi e papi, io posso giudicare solo l'aderenza al vangelo, il resto sono questioni del giudice supremo. Ad esempio che ci sia stata immacolata concezione a me non interessa minimamente, mi sa di dogma inserito in maniera spuria ma non posso certo dire che non può essere, come un autore può far accadere in un libro quello che vuole anche un dio può.

Report/Delete/Moderation Forms
Delete
Report